Tempo ai tuoi talenti: impara a percepirli, a viverli e a viverti come persona talentuosa

Tempo ai tuoi talenti: impara a percepirli, a viverli e a viverti come persona talentuosa

TALENTI DONNA ENERGIA SIMONA LETIZIA ILARDO2

“Sveglia il gigante che c’è in te.
Nel profondo dell’uomo albergano sopiti poteri,
poteri che lo stupirebbero
e che egli non ha mai sognato di possedere;
forze che rivoluzionerebbero la sua vita, se destate
e messe in azione”.
Orison Swett Marden

La prima volta in cui ho sentito parlare di talenti intesi non come “straordinarietà” inarrivabili e rare, ma come caratteristiche –  i sopiti poteri –  presenti in ognuno di noi, avevo 42 anni. Grandicella eh?!.. 😉

E’ accaduto grazie all’incontro con un libro e con la sua autrice: “Risolvere le 5 ferite” di Maria Rosa Fimmanò  .
Una folgorazione! Una piacevole scoperta. Un punto di vista nuovo, diverso da quel modo di considerare ognuno di noi come essere “dotato di capacità e caratteristiche alla portata di tutti, per nulla speciali ” e solo pochi, pochissimi di noi (tra questi noi, non vedevo me) come essere “talentuosi”, eccellenze in grado di valicare confini, in grado – volendo – di fare qualcosa di eccelso. Ma che bello!!

A ben vedere il talento – dizionario alla mano – è “propensione a qualcosa, capacità in un’attività, in un settore”. Una capacità, quindi, non esclusivamente una capacità eccelsa e non necessariamente in un ambito eccezionale.

Una nostra personale propensione, una nostra caratteristica del “fare qualcosa” che potrebbe essere anche solo, semplicemente, il caffè ed essere tra coloro che ti fanno gustare il caffè più buono tu abbia mai bevuto.

caffè donna energia talenti simona letizia ilardo

 

 

Che illuminazione! Un nuovo modo di chiamare qualcosa che le attribuisce un valore – grazie al significato, appunto – del tutto nuovo: valore prezioso, importante, che quindi rende noi, di riflesso, preziosi ed importanti come mai ci eravamo sentiti, come mai, fino ad ora, ci eravamo percepiti.
Un mondo, quello delle nostre capacità, da riguardare, da rivalutare, in alcuni casi completamente da scoprire, con una nuova chiave di lettura. Un mondo di possibilità.

Quale magia delle parole!

E allora via… Prendetevi qualche minuto – o tutti quelli che volete – e pensate ai vostri talenti; ne avrete sicuramente tanti, non avete – ancora – imparate a percepirli ed a viverli come tali ed a vivervi come persone talentuose.

E adesso?…Con qualche talento in tasca sono certa vi sentiate più forti; forse state anche già con la schiena più dritta; di sicuro vi è spuntato un sorriso, si è probabilmente, accesa qualche utile lampadina.

La Professoressa Fimmanò – che nel suo libro dedica alcuni esercizi pratici a migliorare la nostra capacità di ESPRIMERE TALENTI – ritiene – e tra coloro di cui leggo, non è l’unica a farlo – il possedere talenti un dato di fatto, una realtà, una certezza.

Tocca quindi a noi il piacevole compito di andarli a scoprire, di saperli guardare, individuare come tali e imparare – esercitandoci – ad esprimerli.
Una volta scoperto di avere talento, con la forza che una tale scoperta vi trasmette, con impegno tenace, imparate ad utilizzarlo al meglio; imparate a renderlo un tesoro!

Ma perché? Come può un simile cambiamento incentrato più che altro sul “percepirsi” cambiare le nostre sensazioni ed idee riguardo noi stessi?

Perché quando vi penserete e vi vedrete come persone di talento vi stimerete di più, vi attribuirete più valore (o anche il giusto valore) e questo vi regalerà – dentro di voi – la gioia di ritrovarvi, come se foste riusciti a trovare qualche pezzetto del puzzle in più, qualche pezzetto estremamente utile.  Fuori di voi, nel vostro relazionarvi agli altri, nella vita di coppia, sul lavoro, nelle amicizie, quel valore vi regalerà una consapevolezza del vostro essere, della vostra identità che vi renderà più sicuri, intraprendenti, sereni del vostro ESSERE, con il risultato, pressoché immediato, di veder migliorare in un sol colpo la vostra relazione più importante – con voi stessi – e le altre relazioni tutte.

«Siamo nati con dei talenti da scoprire; nella maggior parte dei casi, però, non crediamo di avere un determinato talento oppure sappiamo di averlo e non gli diamo valore o non lo utilizziamo».
Impariamo a valorizzarli!!!! Buona scoperta!

Donna Energia

 

Contributo foto: Simona L. Ilardo e web.

 

 

 

Comunicazione , , , , , , , , ,

Informazioni su Simona Letizia Ilardo

Simona Letizia Ilardo nasce a Enna, UmbilicusSiciliae, il 20 Maggio 1974....e qui termina il mio descrivermi in terza persona che fa tanto professionale, ma tanto distaccato. Ho trascorso i primi quindici anni vivendo felicemente tra la Sicilia ed il Friuli ma, soprattutto, viaggiando lungo tutto lo stivale. E’ da qui che nasce una delle mie primissime passioni, quella per i viaggi. La valigia pronta è sinonimo di felicità! Adolescente mi trasferisco, con la famiglia, in provincia di Napoli dove vivo tuttora dichiarando un giorno sì e l’altro pure di non essere ancora nella città in cui voglio vivere. Un grande obiettivo nella vita (non ancora considerato raggiunto) realizzarmi professionalmente! Compito arduo anche perché le passioni che mi travolgono (è il caso di dirlo) conducono, alternativamente, verso le lingue straniere, l’arte, il restauro, l’archeologia, i libri (da leggere e da scrivere) oppure indirizzarsi verso un "lavoro sicuro". Nell'indecisione giovanile, ho scelto di studiare economia ed iniziare da subito a lavorare presso uno studio commerciale prima, presso il mio studio di consulenza fiscale e tributaria poi. Appassionata di diritto mi sono (poi) laureata in Giurisprudenza e accresco di giorno in giorno interessi, passioni e confusione! Alterno con piacere formazione in materie giuridiche e fiscali a materie strettamente legate a ciò che le regala emozioni. E’ così che negli anni divento mediatrice civile e commerciale, studio spagnolo, inglese e francese, mi occupo di formazione in ambito fiscale, programmo viaggi per "incontrare" l’artista in mostra in una determinata città, mi interesso di marketing aziendale, divento una piccola wedding planner, seguo master in diritto tributario e mi iscrivo a corsi di danza caraibica. Non tutto mi riesce alla perfezione (no direi proprio di no), ma l’entusiasmo e la grinta sono sempre al top! Uno dei miei principi ispiratori è in uno dei miei film preferiti: "leggo un po’ di tutto, non si sa mai da dove può venire un’idea geniale"….e io ogni giorno cerco l’idea geniale!

Precedente "Il cuore ha un unico scopo, semplice e profondo: amare ed essere amato"  Successivo Vivere è come andare in bicicletta, per stare in equilibrio devi muoverti