Bellezza: così se ne parla ne Il Profeta di Gibran

Bellezza: così se ne parla ne Il Profeta di Gibran

donna+allo+specchio+-+olio+su+tela+-+60x75+cm.+-+2015 bellezza gibran donna energia
Donna allo specchio – Kristin Gary Fine Art

Parlaci della Bellezza: ed egli rispose…

“Dove cercherete la bellezza, e dove pensate di trovarla, se non sarà lei stessa vostra via e vostra guida?
Come potrete parlarne, se non sarà lei stessa la tessitrice del vostro discorso?
L’affitto e l’offeso dicono: “La bellezza è benevola e gentile. Cammina tra noi come una giovane madre quasi schiva del proprio splendore”.
E l’appassionato dice: “No, la bellezza è qualcosa di possente e pauroso; come tempesta fa tremare la terra sotto di noi e il cielo sopra di noi”.
Lo stanco e l’ accasciato dicono: “La bellezza è un tenue bisbiglio.
Parla nel nostro Spirito.

La sua voce si adegua al nostro silenzio come una debole luce che trema per timore dell’ombra”.
Ma l’irrequieto afferma: “Abbiamo udito il suo grido tra i monti,
E col suo urlo un rumore di zoccoli, e un battere di ali e un ruggire di leoni”.

A notte I guardiani della città dicono: “la bellezza sorgerà a Oriente con l’aurora”.
E nel meriggio gli operai e i viaggiatori dicono: “L’abbiamo vista affacciarsi sulla terra dalle finestre del tramonto.
D’inverno, chi è isolato dalla neve dice. “Arriverà a primavera saltellando sulle colline”.
E nel calore dell’estate, i mietitori dicono: “L’abbiamo vista danzare con le foglie d’autunno,
e aveva tra i capelli uno spruzzo di neve”.
Tutto questo avete detto della bellezza. Ma in realtà, non parlavate di lei, ma di bisogni insoddisfatti;
la bellezza non è un bisogno, ma un’estasi.
Non è bocca assetata né una mano vuota protesa,
E’ piuttosto un cuore infiammato e un’anima incantata.
Non è l’immagine che vorreste vedere, e non è il canto che vorreste udire.
E’ piuttosto un’immagine da vedere a occhi chiusi e un canto da udire con le orecchie tappate.
Non è la linfa nei solchi della corteccia, né un’ala accanto a un artiglio.
E’ piuttosto un giardino sempre fiorito, e una moltitudine d’angeli eternamente in volo.
Popolo d’Orphalese, la bellezza è la vita quando la vita toglie il velo dal proprio volto santo.

Ma voi siete la vita e siete il velo.
La bellezza è l’eternità che si contempla in uno specchio.
Ma voi siete l’eternità e siete lo specchio.

Immagine: Donna allo specchio – Kristin Gary Fine Art – http://www.kristingaryfineart.com/available-works/single-gallery/21493968

 

Ispirazioni Mood & Lifestyle , , , , , ,

Informazioni su Simona Letizia Ilardo

Simona Letizia Ilardo nasce a Enna, UmbilicusSiciliae, il 20 Maggio 1974....e qui termina il mio descrivermi in terza persona che fa tanto professionale, ma tanto distaccato. Ho trascorso i primi quindici anni vivendo felicemente tra la Sicilia ed il Friuli ma, soprattutto, viaggiando lungo tutto lo stivale. E’ da qui che nasce una delle mie primissime passioni, quella per i viaggi. La valigia pronta è sinonimo di felicità! Adolescente mi trasferisco, con la famiglia, in provincia di Napoli dove vivo tuttora dichiarando un giorno sì e l’altro pure di non essere ancora nella città in cui voglio vivere. Un grande obiettivo nella vita (non ancora considerato raggiunto) realizzarmi professionalmente! Compito arduo anche perché le passioni che mi travolgono (è il caso di dirlo) conducono, alternativamente, verso le lingue straniere, l’arte, il restauro, l’archeologia, i libri (da leggere e da scrivere) oppure indirizzarsi verso un "lavoro sicuro". Nell'indecisione giovanile, ho scelto di studiare economia ed iniziare da subito a lavorare presso uno studio commerciale prima, presso il mio studio di consulenza fiscale e tributaria poi. Appassionata di diritto mi sono (poi) laureata in Giurisprudenza e accresco di giorno in giorno interessi, passioni e confusione! Alterno con piacere formazione in materie giuridiche e fiscali a materie strettamente legate a ciò che le regala emozioni. E’ così che negli anni divento mediatrice civile e commerciale, studio spagnolo, inglese e francese, mi occupo di formazione in ambito fiscale, programmo viaggi per "incontrare" l’artista in mostra in una determinata città, mi interesso di marketing aziendale, divento una piccola wedding planner, seguo master in diritto tributario e mi iscrivo a corsi di danza caraibica. Non tutto mi riesce alla perfezione (no direi proprio di no), ma l’entusiasmo e la grinta sono sempre al top! Uno dei miei principi ispiratori è in uno dei miei film preferiti: "leggo un po’ di tutto, non si sa mai da dove può venire un’idea geniale"….e io ogni giorno cerco l’idea geniale!

Precedente Successo...Elisabeth-Anne Anderson Stanley lo definisce così

Lascia un commento

*